Mangirò, tour goloso in Appennino

Mangirò, tour goloso in Appennino

Mangirò, tour goloso in Appennino

Il Mangirò, giunto ormai alla sua 13^ edizione, è un evento eno-gastronomico di alta qualità organizzato da Il Forno di Calzolari, col sostegno di Cna Bologna.

È un giro a piedi intorno al pane che si svolge tradizionalmente la prima Domenica del mese di Luglio, lungo un percorso a tappe che si snoda tra i sentieri, i boschi e le borgate intorno al Comune di Monghidoro, nello splendido contesto dell’Appennino Tosco-Emiliano.

Il titolo di questa nuova edizione del Mangirò sarà: PAGINE DI PANE! Maggiori informazioni qui>>> 

Nell’edizione 2019, i protagonisti saranno il pane e i libri, i due più semplici nutrimenti per il corpo e per la mente.

Questo tema si concretizza nella collaborazione nata con la “Bottega di Narrazione – Scuola di scrittura creativa” di Giulio Mozzi con sede a Milano.

La Bottega ha organizzato la seconda edizione di “Raccontare il paesaggio”, un laboratorio di scrittura residenziale dedicato alla narrazione dei luoghi e dei paesaggi, proprio a Monghidoro dal 3 al 10 luglio 2019.

Nel corso del laboratorio si lavorerà concretamente alla creazione di un volume legato ai luoghi che lo ospiteranno, e al Mangirò che ha l’ambizione di attraversarli, rappresentarli e raccontarli.

 

In ordine di tappe, abbiamo il piacere di avere con noi:

Fabio Fiore del Ristorante Quanto Basta, Gino Fabbri Pasticcere de La Caramella, Daniele Reponi l’alchimista dei Panini, Ery Hodaj del Podere San Giuliano, Pasquale Troiano della Cantina Bentivoglio, Franco Marinelli della gastronomia Fermata del Gusto, Mario Ferrara del Ristorante Scaccomatto, Camillo e Giuseppe Pavesi de L’Ostreria F.lli Pavesi, Francesco Carboni del Ristorante Acqua Pazza, Giuseppe Palmieri braccio destro di Bottura di Da Panino, Claudio Palumbo di Eataly Bologna, Gianluca Esposito di Combo, Max Poggi del Massimiliano Poggi Cucina e Matteo Aloe di Berberè Pizzeria.

Rimangono nostri fiori all'occhiello la partecipazione di importanti produttori di qualità quali Macelleria Zivieri, Birra Baladin, Birrificio della Futa, Cibofficina (quest’anno accompagnato da una chef che preparerà un piatto con i suoi fermentati), Lama Grande, Azienda Agricola Marco Lelli, Azienda Agrituristica Tizzano, Arcoiris, Caffè M’Ama, Sulla Via del Miele, Ma! Officina Gastronomica, la Rosina, l'Azienda agricola Michelini e l’Azienda agricola Ca’ di Bartoletto.

Si ringraziano inoltre per la partecipazione, la collaborazione e l'aiuto che ogni anno ci danno il Bar Touring, Windy, i Signori del Barbecue, l’Impresa Edile Massa, Mec, Bomba e i Cantinieri.

All’ultima tappa prima dell’arrivo ci sarà poi “La Confraternita dell’Uva”, libreria e winebar di via Cartoleria a Bologna che proporrà tutti i libri che saranno stati, direttamente e non, protagonisti della giornata del Mangirò 2019. Il tutto accompagnato da un buon calice di vino.

Un’altra grande protagonista di questa nuova edizione sarà DIPANE, la Birra di Pane del Birrificio della Futa!

I ragazzi del birrificio di Valgattara hanno creato una birra ancora più speciale, una birra fatta non solo con il nostro lievito madre, ma proprio con il nostro pane di Grani Antichi, quel pane che ogni tanto rimane e che altrimenti non andrebbe riutilizzato.

Un altro tema importante che ricorre per il terzo anno, è la selezione dei vini presenti durante la giornata, una selezione molto accurata. Federico Orsi, del Vigneto San Vito, ci ha aiutati a selezionare solo vini naturali prodotti da agricoltori che seminano e coltivano anche il grano: Cascina degli Ulivi, Denavolo, Tenute Dettori e, ovviamente, Orsi – Vigneto San Vito.

 

Saranno presenti, inoltre, grandi ospiti.

Per il quarto anno, ad esempio, sarà con noi, l’Antoniano di Bologna che ogni giorno mostra come combattere lo spreco, riutilizzando prodotti che altrimenti andrebbero buttati, compreso il nostro pane.

La parte musicale del Mangirò quest'anno sarà rappresentata dai Suonatori della Valle del Savena, gruppo musicale appartenente all’associazione culturale “… E bene venga maggio”, associazione che, grazie all’attività di ricerca portata avanti dalla Professoressa Placida Staro, etnomusicologa e ricercatrice di fama internazionale, promuove e diffonde la cultura montanara.

Un altro momento di performance letteraria e musicale la avremo grazie a Bruno Damini, giornalista e scrittore che ci allieterà in una delle tappe del Mangirò con il racconto del suo ultimo libro “L’uovo di Marcello. Fame e Fama dalla voce di grandi attori”.

Avremo inoltre un momento di performance teatrale realizzata e interpretata dall’associazione “Progetto Palcoscenico” di Loiano.

a realizzazione di “Pagine di Pane” è invece opera di Simone Salomoni, docente della “Bottega di Narrazione – Scuola di scrittura creativa”.

 

I Partners della giornata saranno:

Unione dei Comuni Savena ed Idice, Cna Bologna, Comune di Monghidoro, Slow Food Emilia Romagna, Cineteca di Bologna, Associazione Chef to Chef, la Strada dei Vini e dei Sapori Appennino Bolognese e la Strada del Vino e dei Sapori dei Colli Tortonesi.

Il Mangirò, inoltre, fa parte di Bologna Estate 2019, il cartellone di attività promosso e coordinato dal Comune di Bologna e dalla Città Metropolitana di Bologna – Destinazione Turistica.

 

Per iscrizioni
E’ possibile iscriversi, fino ad esaurimento posti, presso tutti i nostri punti vendita:
Via del Mercato,2 Monghidoro (Bo) - 051.6555292
Via delle Fragole, 1 Bologna - 051.443401
Via Clavature,12 presso il Mercato di Mezzo a Bologna - 3295770070
Via Paolo Canali, 8 presso FICO Eataly World a Bologna – 051.0029235
Via Andrea Costa, 121 Bologna – 051.6143118
Mercato Ritrovato, via Azzo Gardino 65, Bologna