Contributi export per le PMI

Contributi export per le PMI

Contributi export per le PMI

Parte la seconda tranche per la presentazione delle domande alla Regione Emilia Romagna per i finanziamenti  diattività di EXPORT e di INTERNAZIONALIZZAZIONE. Termine per la presentazione delle domande l'11 Ottobre 2017. 

Possono presentare domanda le imprese non esportarci, o esportatrici non abituali, in forma singola o aggregata, con un fatturato minimo di 700mila euro.
Sono ammissibili i costi relativi a:

  • La consulenza per la pianificazione di un piano di internazionalizzazione pluriennale, comprensiva di checkup aziendale (max 20.000 €)
  • Un Temporary Export Manager (TEM) che coordini e gestisca il progetto (max 50.000€
  • L’organizzazione di incontri di affari e visite aziendali in Emilia Romagna
  • L’organizzazione di eventi promozionali
  • La consulenza per la predisposizione di reti commerciali all’estero
  • Le spese di partecipazione a fiere internazionali o di livello nazionale svolte in paesi esteri
  • La registrazione e la protezione dei marchi nei paesi di destinazione
  • Le consulenze per la certificazioni per le esportazioni
  • La predisposizione o revisione del sito internet in lingua straniera e l’elaborazione di piani di marketing
  • Le spese generali

Spesa minima del progetto: 50.000 euro.
Il contributo, a fondo perduto, è pari al 40% delle spese ammissibili, 45% nel caso il progetto preveda assunzione di nuovo personale, non può comunque superare i 100.000 euro per le imprese singole e 400.000 euro per le reti di impresa.

PROGETTI DI INTERNAZIONALIZZAZIONE

Possono partecipare al bando le imprese, esportatrici e non, in forma singola o aggregata.
Il progetto deve prevedere la partecipazione ad almeno tre fiere di caratura internazionale e/o nazionale all’estero.
Le spese ammissibili sono:

  • Il costo dell’area espositiva (comprensivo di progettazione e allestimento stand)
  • Trasporto di materiali e prodotti
  • Costo di hostess e interpreti
  • Consulenze per la ricerca di partner commerciali o industriali e l’organizzazione di incontri nell’ambito del contesto fieristico
  • Registrazione e protezione del marchio nel paese di destinazione
  • Le consulenze per la certificazioni per le esportazioni

Spesa minima del progetto: 20.000 euro.
Il contributo, a fondo perduto, arriva al 30%. Il contributo non può superare i 30.000 euro per progetti di singole imprese, e 120.000 euro per le reti,

Per entrambe le attività le fatture di spese ammesse a contributo, non devono essere antecedenti alla data di domanda e successive al 31/12/2018, le spede dovranno essere rendicontate entro 01/04/2018.
I tempi di presentazione delle domande sono divisi in due tranche: dal 15 maggio al 15 giugno 2017 per il 50% delle risorse disponibili, termine della presentazione già scaduto, e dall’11 settembre all’11 ottobre 2017 per il rimanente 50%.

Per informazioni contattare Serfina 051/370107 serfina@serfina.net