Contributi per le PMI

Contributi per le PMI

Contributi per le PMI

Imminente la pubblicazione da parte della Regione Emilia Romagna del Bando denominato “Sostegno degli investimenti produttivi nelle PMI”, strumento di credito agevolato che rientra fra le opportunità di crescita economica e sviluppo sostenibile definite dal Por Fesr 2014-2020 (Programma operativo regionale del Fondo Europeo di sviluppo regionale).

Con tale iniziativa la Regione intende sostenere gli investimenti ad elevato contenuto tecnologico delle PMI dell’Emilia Romagna e favorire la realizzazione di progetti d’investimento diretti ad accrescere e rafforzare la competitività e l’attrattività del sistema produttivo regionale, e favorire inoltre percorsi di consolidamento e di diversificazione delle attività produttive e dello sviluppo sostenibile.

Possono partecipare al bando le Micro, Piccole e Medie imprese, anche individuali, iscritte al Registro delle Imprese delle CCIAA dell’Emilia Romagna, con sede legale/operativa ubicate in Emilia Romagna e con codice attività Ateco rientrante nei settori economici individuati dalla Strategia di Specializzazione Intelligente della Regione Emilia Romagna (in pratica tutti i settori tranne commercio al dettaglio, alloggio, servizi di ristorazione, assicurazioni, attività ausiliarie dei servizi finanziari, attività immobiliari, noleggio e leasing, ricerca selezione e fornitura di personale, agenzie di viaggio e tour operator, amministrazione pubblica e difesa, istruzione, assistenza sanitaria e servizi di assistenza sociale  residenziale e non residenziale, gestione di teatri, sale concerti ed altre strutture artistiche, attività sportive e ricreative).

Si può presentare domanda per progetti di investimento produttivi ancora da avviare, che favoriscano l’innovazione di processo e di prodotto, nonché l’ampliamento della gamma dei prodotti o dei servizi offerti ed abbiamo ricadute positive su uno o più aspetti strategici (accompagnare percorsi di crescita, riorganizzazione, ristrutturazione ed espansione aziendale; orientare la produzione verso segmenti di mercato di più alta qualità; migliorare i tempi di risposta e di soddisfacimento delle esigenze dei clienti; supportare l’adozione delle tecnologie chiave abilitanti nei processi produttivi; ridurre gli impatti ambientali dei sistemi produttivi; migliorare la sicurezza delle imprese e dei luoghi di lavoro).

Sono ammesse a contributo le spese direttamente necessarie alla realizzazione del progetto quali: acquisto di nuovi macchinari, attrezzature, impianti funzionali al progetto, spese per opere murarie (nella misura massima del 5% sul totale delle spese in beni strumentali) strettamente inerenti l’installazione dei citati beni strumentali, hardware, software, licenze d’uso, brevetti, marchi, ed anche servizi di consulenza specializzata nella misura massima del 15% sul totale delle altre spese.

Il pacchetto agevolativo si compone di un contributo a fondo perduto concesso (in regime “de minimis”) nella misura percentuale del 20% (incrementabile fino al 35% se l’impresa è ubicata in determinate zone e se ricorrono determinate condizioni di impresa femminile o incremento occupazionale)  sul totale di spesa del progetto e, per la rimanente parte di spesa del progetto, dell’accesso (obbligatorio) a finanziamento bancario garantito da Confidi (nella misura dell’80% a valere su specifici Fondi di Cassa depositi e prestiti e Regionali – Fondo EuReCa).

Si può partecipare al bando per progetti di investimento la cui spesa minima sia pari a 40.00,00 euro e fino ad un importo massimo pari a 500.000,00 euro.

Per la presentazione delle domande sono previste 2 Call di apertura; la prima dal 9 maggio 2018 e la seconda dal 4 settembre 2018.

L’impresa partecipante potrà avviare e sostenere le spese solo successivamente alla data di presentazione della domanda e completare il progetto entro 10 mesi dalla delibera Regionale di concessione del contributo.

Il contributo a fondo perduto verrà erogato all’impresa richiedente ed ammessa all’agevolazione, all’ultimazione degli investimenti e delle spese, dietro presentazione di apposito rendiconto.

Serfina potrà accompagnare le imprese nella presentazione delle domande di contributo.
Per approfondimenti contattare: serfina@serfina.net Tel. 051 370.107