Sistri sparisce, Cna soddisfatta

Sistri sparisce, Cna soddisfatta

Sistri sparisce, Cna soddisfatta

La bozza del DL Semplificazioni, di prossima approvazione da parte del Consiglio dei Ministri, contiene la soppressione del sistema di controllo della tracciabilità dei rifiuti (Sistri) a partire dal 1° gennaio 2019. Di conseguenza saranno aboliti anche i contributi annuali che in questi anni i soggetti obbligati hanno dovuto versare pur continuando a gestire i rifiuti prodotti con le modalità vigenti prima dell’introduzione del Sistri.

Cna, che da sempre si è battuta per il superamento di un sistema considerato non funzionale e troppo gravoso per le imprese, dichiara il proprio apprezzamento per la decisione presa dall’attuale Governo.

A seguito della soppressione del Sistri, dall’inizio del 2019 e fino alla definizione ed alla piena operatività di un nuovo sistema di tracciabilità dei rifiuti, i soggetti tenuti alla tracciabilità dei rifiuti compiranno i propri adempimenti attraverso il ricorso a moduli cartacei, compilando i registri di carico e scarico e formulari di identificazione.

Cna rinnova la propria disponibilità, sempre dichiarata in questi anni su tutti i tavoli istituzionali competenti, a collaborare con il Ministero dell’Ambiente per costruire un nuovo strumento per la tracciabilità dei rifiuti pericolosi che si fondi su una struttura semplice e ad alta efficienza. Dovrà essere in pratica, il contrario del Sistri, un sistema che si è dimostrato sempre molto complicato e inefficiente.

CNA Bologna è a disposizione delle imprese associate, con il proprio staff Ambiente e Sicurezza, per consulenze mirate a gestire al meglio i rifiuti prodotti. Per maggiori informazioni e richiesta di intervento rivolgersi alla coordinatrice del Servizio, Dr.ssa Sabrina Montorsi, Tel. 051 21.33.910 - s.montorsi@bo.cna.it