Regali a Palazzo 2019

Regali a Palazzo 2019

Regali a Palazzo 2019

 

Un regalo di Natale fatto a mano, unico, originale, Made in Italy e anche sostenibile?

Lo si può trovare nelle splendide sale affrescate di Palazzo Re Enzo, da venerdì 6 a domenica 8 dicembre, ad ingresso libero.

È la quattordicesima edizione di "Regali a Palazzo", come sempre promossa e organizzata da Cna Bologna, che anche nell'edizione 2019 si presenta con grandi numeri e contenuti ricchissimi.

Tre giorni intensi di manifestazione, venerdì 6 e sabato 7 dicembre dalle 10 alle 21.30, domenica 8 dicembre dalle 10 alle 20. Una manifestazione rivolta alle famiglie, con numerose occasioni di intrattenimento, spazi per i bambini e tante golose proposte enogastronomiche da consumare direttamente nel Salone del Podestà a qualsiasi ora della giornata.

Leggi lo speciale su Il Resto del Carlino su Regali a Palazzo 2019>>>

Settanta aziende espositrici, di cui una ventina provenienti da fuori regione, che rendono Regali a Palazzo una delle manifestazioni leader in Italia per l'artigianato. Aziende dell'artistico, della moda, dell'alimentare, della cultura e del benessere. Insomma, il top del Made in Italy.

Venti presentazioni di libri da parte dei loro autori, una vera e propria maratona letteraria curata dalle più importanti case editrici bolognesi. Con autori molto amati come Vito e Comaschi. E il ricordo dell'indimenticato Civ, Gianfranco Civolani.

Cinque onlus presenti, ciascuna con la propria forza solidale e la propria proposta rivolta ai visitatori, per sostenere azioni importanti di carattere sociale.

In questa edizione, Regali a Palazzo evidenzierà come l'artigianato rappresenti un modello economico sostenibile, in un momento in cui finalmente la sostenibilità è un valore riconosciuto: perché gli artigiani dimostreranno come sanno riusare e non sprecare materiali, lavorare in filiere corte e come i comportamenti socialmente responsabili facciano parte da sempre del loro dna.

Il clima natalizio sarà garantito da imprese creative che allestiranno il Palazzo con alberi di Natale veri e di cartone, lucine e maxi pacchi di Natale.

Tutte le informazioni sulla manifestazione sono disponibili su www.regaliapalazzo.it e sulla pagina Facebook di Regali a Palazzo.

Regali a Palazzo è promossa e organizzata da Cna Bologna, ha il patrocinio di Camera di Commercio di Bologna, Comune di Bologna, Città Metropolitana di Bologna, Regione Emilia-Romagna. In collaborazione con Absolut e Bologna Welcome. Col sostegno di Confagricoltura Bologna, Intesa Sanpaolo, Assicoop Unipolsai, Gm2, Ecipar I Mestieri della Bellezza, Scatolificio Medicinese, Chendu, Latifolia, Draghetti auto.

Cna e Regali a Palazzo sostengono la Fondazione Sant'Orsola, Bimbo Tu e Gli Amici di Luca.

L'artigianato artistico

Ceramica, oreficeria, design, arredamento, bijoux.
In vetrina e anche in laboratori dal vivo

Quest'anno l'artigianato artistico è uno dei grandi protagonisti a Regali a Palazzo. Gli espositori artisti insieme a quelli della moda torneranno nel Salone principale del Podestà, dove, accanto ai settori tradizionali della ceramica e dell'oreficeria, troveranno spazio anche prodotti aromatici di pregio e manufatti a base di essenze naturali.

Nella Sala Re Enzo vi saranno novità come orologi da parete dipinti a mano, oggetti di design e arredamento, ceramica, esemplari unici di cover per telefoni, accessori vintage, bijoux.

In questa sala ci saranno le dimostrazioni dal vivo degli artigiani con il loro "Fatto ad Arte", laboratori dal vivo dove dimostreranno le diverse fasi di lavorazione di un prodotto. In sala Atti saranno allestite le mostre “l’Arte del suono” – La costruzione degli strumenti musicali in una terra votata alla musica e “Argilla materia d’arte” – la Ceramica: perfetto connubio di terra, acqua, aria e fuoco.

La liuteria e la lavorazione della ceramica sono infatti mestieri strettamente legati alla storia di Bologna, basti ricordare che la nostra città ottocento anni fa era talmente ricca di suoni di liuti e di viole da obbligare il Podestà a emanare un'ordinanza per moderarne l'uso.

L'artigianato alimentare

Cucina bolognese, veg, pasticceria, tartufi, birra artigianale, vini, pane fresco e prodotti agricoli a km zero. Da comprare, regalare e degustare a Palazzo

L'Emilia-Romagna detiene il record italiano per prodotti Dop e Igp, 44, distribuiti uniformemente sul territorio. A Regali a Palazzo verrà portato questo panorama enogastronomico: dalla cucina bolognese a proposte vegetariane, dal pane fresco alla pasticceria, oltre ad una selezione di formaggi locali e non, tartufo, birra artigianale e vino.

Ogni momento della giornata sarà un buon momento per gustare Regali a Palazzo: un buon the e fette di torta a colazione, tortellini e porchetta a pranzo, piadine e tigelle a merenda.

Gli agricoltori saranno presenti nel cortile coi loro prodotti a km zero. Grazie al progetto "Ti voglio pane" (progetto di Cna Emilia-Romagna con il contributo della Regione Emilia-Romagna) sarà possibile degustare sabato e domenica, in occasione della performance di Fantateatro nel palco del salone del Podestà, pane fresco artigianale.

Case editrici

Venti presentazioni di libri. Tra i protagonisti Vito e Comaschi. Il ricordo per Gianfranco Civ Civolani. Presentazioni anche per i bambini.

Un appuntamento fisso di Regali a Palazzo è la presenza delle case editrici di Bologna. Quest'anno ne saranno presenti sei del settore editoriale locale.

In totale saranno una ventina i libri presentati dagli autori, una vera e propria maratona del libro, a cui si aggiungono le performance di Fantateatro.

La proposta editoriale si muove dai libri sulla storia di Bologna, alla cultura culinaria, allo sport, al dialetto bolognese, al saggio di costume. Tornano Vito e Giorgio Comaschi. Ci sarà un omaggio al Civ, l'amatissimo Gianfranco Civolani.

Tra i vari eventi ricordiamo: "Buono da morire" con Vito e il collettivo Rens, "La carica dei 110" che vuole ricordare Gianfranco Civolani, "L'uomo che ha cambiato il mondo" di e con Giorgio Comaschi, "La mia resilienza in un corpo morbido" di Marianna Lo Prelato, "Gardlén, una storia bolognese" di Serena Campi, "Le novelle della Garluda" di Renzo Bovoli con  Fausto Carpani e Roberta Nanni, "Se non è buono che piacere è" di Manuel Terzi, "Scrivo canzoni per farti sognare" di Saverio Grandi, "L'iphone di Amelie" di Valeria Tonini con l'accompagnamento di Jimmy Villotti.

Per la prima volta tra le presentazioni è prevista anche una sezione dedicata all'editoria per bambini, con letture dal vivo e animazioni.

E’ la prima volta anche per un gioco da tavolo con i simboli della bolognesità. E’ il gioco “Va mo là”, in vendita nello spazio Cna cultura e creatività.

Moda e bellezza

Tante le imprese dell'abbigliamento: mantelle, accessori moda, borse, tutto fatto a mano. E dalla moda scaturiscono progetti formativi e solidali. Non mancano prodotti di cosmesi bio e naturale.

Quest'anno sono tante le imprese della moda che hanno deciso di confermare la loro presenza a Regali a Palazzo.

Saranno prevalentemente nella Sala Re Enzo, ma anche nel salone del Podestà, ed esporranno prodotti molto vari. Partendo dall'abbigliamento, si possono trovare mantelle, accessori moda e borse, tutti prodotti originali rigorosamente fatti a mano e Made in Italy.

I visitatori potranno trovare sempre qualcosa di bello da indossare o regalare, dal total look donna ai tagli sartoriali per uomo, agli accessori a completamento dello stile.

In sala Re Enzo esposte anche le tele stampate artigianalmente dalla Bottega Pascucci di Gambettola (Fc) con i disegni originali di Tinin Mantegazza tratti dalla mostra “Tacamaestro”.

Quest'anno nel cartellone eventi anche la celebrazione della conclusione di "Donne Cucimondo", un percorso di due anni di formazione organizzato dall'Associazione Armonie di Bologna in collaborazione con Ecipar e con il contributo della Fondazione del Monte, in cui le allieve, giovani donne migranti, hanno affrontato l'esame per il rilascio della qualifica regionale di Operatore dell'abbigliamento e hanno ottenuto il massimo delle valutazioni.

Sarà presente anche quest'anno la Cooperativa La Venenta che tra i tanti progetti che segue c'è anche il laboratorio Artigianale Tessile il cui obiettivo è offrire la possibilità di avviare tirocini formativi ed esperienze in gruppi di formazione tecnico-professionali.

Solidarietà a Palazzo

Cna sostiene Bimbo Tu, Gli Amici di Luca, Fondazione Sant’Orsola. Presenti anche i volontari della Susan Komen

Quest'anno Regali a Palazzo sostiene tre associazioni di volontariato: Bimbo Tu, Gli Amici di Luca e la Fondazione Sant'Orsola, oltre ad ospitare i volontari della Susan Komen.

Gli Amici di Luca con la presenza degli attori di Fantateatro illustreranno le loro iniziative come la Befana della solidarietà. La Fondazione Sant'Orsola venderà prodotti per raccogliere fondi per le loro iniziative. L'associazione Bimbo Tu sarà presente coi suoi collaboratori per presentare i tanti progetti in cui è impegnata.

Lo spazio Cna

Verranno presentate le opportunità dell'Associazione per le imprese e i cittadini

I tanti collaboratori Cna saranno a disposizione del pubblico nello spazio dedicato all'associazione che si troverà nell'atrio di ingresso del Podestà.

Cna vuole mostrare le tante opportunità che crea agli imprenditori, ai loro dipendenti e familiari, e a tutti i cittadini.

Vicino allo spazio Cna ci sarà anche un'area giochi per bambini che propone disegni in velluto da colorare.