Antonio Gramuglia eletto Presidente Cna Bologna

Antonio Gramuglia, bolognese, 61 anni, titolare della Isea srl di Funo, è il nuovo Presidente di Cna Bologna. E’ stato eletto martedì 29 giugno  nell’Assemblea di Cna Bologna alla Fiera di Bologna. Antonio Gramuglia succede a Valerio Veronesi, Presidente di Cna Bologna dal 2013, che ha svolto due mandati essendo stato rieletto nel 2017.

 

Gramuglia prima di diventare il leader di Cna Bologna, è stato Presidente della Sede Cna Navile, successivamente Presidente di Cna Industria Bologna e per quattro anni dal 2017 ha affiancato Veronesi col ruolo di Vicepresidente Vicario di Cna Bologna. Dal 2018 è membro di Giunta e componente del Consiglio della Camera di Commercio di Bologna.

 

La sua azienda, Isea srl, è un’impresa della produzione, in attività da oltre 70 anni, specializzata nella realizzazione di chiusure tecniche per l’edilizia industriale e commerciale. Il 45% del suo fatturato proviene da clienti esteri, soprattutto europei. I suoi serramenti sono montati in particolare nei centri commerciali, ipermercati, aeroporti per quanto riguarda la divisione commerciale ed in impianti di verniciatura e forni per la divisione industriale.

 

“Vogliamo Ripartire Insieme – ha detto oggi Gramuglia citando il messaggio dell’Assemblea Cna –. Insieme alle nostre imprese, a tutti gli attori politici ed economici del nostro territorio, come la Fiera, l’Aeroporto e la scuola che sono anche i nostri interlocutori di oggi all’Assemblea. Saremo come sempre collaborativi con le altre Associazioni economiche ed aspettiamo con grande interesse di sapere come evolverà la governance della città di Bologna, certamente ci confronteremo proficuamente col nuovo Sindaco che i bolognesi voteranno”.

 

“Dopo più di un anno di pandemia – ha proseguito Gramuglia – in cui necessariamente abbiamo giocato in difesa, ora Cna ha voglia di investire: sui giovani, sulle tecnologie, sull’innovazione. Senza perdere di vista quei valori di solidarietà che hanno sempre caratterizzato Cna. Il mio impegno sarà sempre quello di dare valore alla nostra storia e al nostro marchio, per tutto quello che rappresentano da 76 anni per artigiani e piccole e medie imprese”.

 

“Metterò al servizio di Cna la mia esperienza imprenditoriale – ha aggiunto Gramuglia – sono una persona molto operativa, attivo in Cna da molti anni e quindi conosco i suoi punti di forza. La nuova squadra che mi affiancherà nella Presidenza sarà composta da tanti giovani che porteranno linfa vitale e da imprenditori senior che garantiranno la giusta esperienza. Le nostre parole chiave saranno: investimenti, formazione, tecnologia, giovani.”

 

Dopo l’elezione del Presidente e degli altri organi dirigenti di Cna Bologna, l’assemblea è proseguita nella parte pubblica, in cui si è svolto un dibattito dal titolo “Ripartiamo Insieme” al quale sono intervenuti lo stesso Antonio Gramuglia, il Direttore Generale di BolognaFiere Antonio Bruzzone, il Presidente dell’Aeroporto di Bologna Enrico Postacchini, il Dirigente Scolastico dell’Istituto Aldini Valeriani Salvatore Grillo, il Segretario Generale di Cna Sergio Silvestrini.

 

In apertura della discussione è stato diffuso un videomessaggio del Cardinale Matteo Zuppi Arcivescovo di Bologna. “Certamente dobbiamo ripartire insieme – ha detto Zuppi – imprese e Istituzioni. Abbiamo scoperto che dobbiamo e possiamo stare insieme, questa pandemia ci ha insegnato che siamo legati gli uni agli altri. Non si riparte da soli, non si riparte da dove ci eravamo lasciati. Questi sono mesi decisivi, le scelte che faremo o non faremo peseranno moltissimo sul nostro futuro e su quello delle nuove generazioni”.

C.F. 80040250377