Bando Gal per neoimprese extra agricole

Bando Gal per neoimprese extra agricole

Bando Gal per neoimprese extra agricole

E' stato pubblicato il Bando Gal Appennino Bolognese - Azione 11 C - Aiuto all’avviamento e investimenti in neoimprese extra-agricole in zone rurali (PSR Emilia Romagna 2014-2020 - Misura 19 Sostegno dello Sviluppo Locale LEADER)

Il bando prevede contributi, destinati a sostenere investimenti, per neoimprese extra agricole (costituite da non oltre un anno) e per persone che intendono avviare una nuova impresa.

Le risorse a bando ammontano a 324.880,98 euro.

IN SINTESI

Possono partecipare al bando:

  1. persone fisiche che intendono costituire micro o piccola impresa extra-agricola esclusivamente sotto forma di impresa individuale;
  2. imprese individuali, le società (di persone, di capitale, cooperative), soggetti che esercitano la libera professione (purché in forma individuale) e le associazioni, non partecipate da soggetti pubblici, con caratteristiche di micro e piccole imprese costituite da non più di un anno alla data di protocollazione della domanda di sostegno, che esercitano attività extra agricola in forma esclusiva.

La sede aziendale e/o gli interventi devono essere localizzati nei Comuni ricompresi nel territorio del GAL Appennino Bolognese nelle Zone:

-Elenco dei comuni interamente ricompresi, Alto Reno Terme, Borgo Tossignano, Camugnano, Casalfiumanese, Castel d’Aiano, Castel del Rio, Castel di Casio, Castiglione dei Pepoli, Fontanelice, Gaggio Montano, Grizzana Morandi, Lizzano in Belvedere, Loiano, Marzabotto, Monghidoro, Monterenzio, Monzuno, S. Benedetto Val di Sambro, Vergato. (per il comune di Valsamoggia è classificata come Zona D solo la parte di territorio corrispondente all’ex-comune di Savigno). 

-Particolari aree catastali dei comuni interessati solo parzialmente: Casalecchio di Reno, Castel S. Pietro Terme, Dozza, Ozzano Emilia, Pianoro, S. Lazzaro di Savena, Sasso Marconi, Valsamoggia e Zola Predosa. (nell’Allegato 1 del bando  sono verificabili nel dettaglio dei comuni parzialmente inclusi).

Sono ammissibili le seguenti spese:

  • costruzione/ristrutturazione immobili destinati all’attività aziendale;
  • arredi funzionali all’attività;
  • macchinari, impianti, attrezzature funzionali al processo innovativo aziendale;
  • impianti, attrezzature per la lavorazione/trasformazione/conservazione dei prodotti e/o servizi offerti o somministrati;
  • investimenti funzionali alla vendita;
  • veicoli purché strettamente funzionali alle attività extra agricola oggetto del finanziamento;
  • allestimenti e dotazioni specifiche per veicoli aziendali strettamente necessari per svolgere l’attività extra agricola oggetto del finanziamento;
  • spese generali quali onorari di professionisti/consulenti, spese notarili e studi di fattibilità, entro il limite massimo del 10% delle stesse;
  • investimenti immateriali quali: acquisizione/sviluppo programmi informatici, acquisizione di licenze per uso di brevetti o software informatici, promozione e comunicazione.

Sono ammissibili unicamente le spese sostenute in data successiva alla protocollazione della domanda di sostegno.

Si può concorrere per una spesa ammissibile che va da un minimo di 15.000,00 euro a un massimo di 40.000,00 euro.

Il contributo è a fondo perduto, e sarà pari:

- 60% della spesa ammissibile per gli interventi posti nella Zona D “Aree rurali con problemi di sviluppo”;

-50% della spesa ammissibile per gli interventi posti nella zona C “Aree rurali intermedie”.

Per la classificazione delle zone D e C verificare l’allegato alla scheda di sintesi qui>>>

Le domande dovranno essere presentate (tramite il Sistema Informativo di AGREA (SIAG)) entro e non oltre le ore 12.00 del 19 novembre 2019.

Per accedere al portale occorre essere iscritti all’Anagrafe Regionale delle Aziende Agricole (seppur non si operi in ambito agricolo).

Cna Bologna può aiutarti a valutare la tua idea progettuale e in caso di interesse alla redazione del progetto e della domanda di partecipazione al Bando.

Per maggiori informazioni ti invitiamo a contattare: 
SERFINA  Tel. 051 370.107 serfina@serfina.net
Cristiano Bartolini c.bartolini@serfina.net - Gianluca Ciciriello g.ciciriello@serfina.net