Un contributo e un punto di ascolto per i cittadini con più di 65 anni d’età vittime di furti, truffe e rapine. È questo il contenuto del protocollo che è stato firmato questa mattina giovedì 12 dicembre tra il Comune di Baricella, Cna Pensionati di Bologna e i sindacati dei pensionati Cgil, Cisl e Uil.

Il progetto prevede l’erogazione di 100 euro per sinistro elevati a 500 euro nel giorno del ritiro della pensione e un rimborso fino a un massimo di 300 euro per il ripristino di porte, serrature e finestre presso l’abitazione dell’anziano.

I cittadini del Comune di Baricella che avessero la necessità di richiedere il rimborso possono rivolgersi a:

Cna Pensionati Bologna, pensionati@bo.cna.it, cell. 329 6373843. Saranno indirizzati su appuntamento sulla sede Cna Altedo, riceveranno tutte le indicazioni su come ottenere il rimborso e troveranno persone che li sapranno ascoltare.

Documenti e informazioni richiesti: denuncia ai Carabinieri, codice fiscale, carta d’identità, nome banca, filiale, numero conto corrente e codice Iban rilasciato dalla banca.

Un aspetto importante di questo accordo è l’opportunità per l’anziano che ha subito un microcrimine di rivolgersi anche agli psicologi dell’Associazione Rivivere che forniranno un sostegno piscologico che è spesso anche più importante del rimborso in denaro.

“Questo accordo – dichiara Omar Mattioli, Sindaco di Baricella – sancisce una collaborazione a favore della cittadinanza: amministrazione e sindacati hanno creato una rete a beneficio dei più fragili. Nel dettaglio, il Comune di Baricella ha predisposto, da oggi e fino alla fine del 2020, un fondo apposito del valore complessivo di 3mila euro. L’importo è stato definito sulla base di quanto già previsto in analoghi accordi siglati in altri comuni, ed è calcolato in modo proporzionale alla popolazione. I mesi fino alla fine dell’anno saranno inoltre utili per monitorare il fenomeno ed eventualmente adeguare il fondo alla reale situazione sul territorio. Io ringrazio le parti coinvolte”.

“Dopo avere firmato il protocollo col Comune di Bologna e coi Comune di San Lazzaro, Valsamoggia, Pianoro, Granarolo, prosegue l’impegno di Cna Pensionati di estendere l’opportunità in tutti i Comuni dell’Area Metropolitana bolognese – spiega Sandro Vanelli, Presidente Cna Pensionati Bologna -. Ringraziamo il Comune di Baricella nell’avere accolto la nostra richiesta. La Cna non solo sarà un punto di riferimento per gli anziani che vogliono chiedere un rimborso per il furto, la truffa o la rapina subita. Ma sapranno certamente trovare persone sensibili che li sapranno ascoltare e questo credo che sia un aspetto altrettanto rilevante oltre a quello economico”.

“Il tema della sicurezza è una criticità sentita anche dalle imprese dell’area di Terre di Pianura, come evidenziato fin dalla prima consultazione fatta alla base associativa quando la nuova Presidenza territoriale si è insediata – spiega Franco Marinelli, Presidente Cna Area Terre di Pianura, area a cui appartiene Baricella -. Ci sono aree artigianali ed industriali, come quelle di Granarolo, dove la frequenza dei furti nelle aziende è molto alta e i danni delle infrazioni spesso supera il valore di quanto rubato. Cna ha lavorato per cercare soluzioni che consentano di aumentare il potere di deterrenza di alcune misure di sicurezza, sfruttando la possibilità che più aziende di una stessa zona condividano il progetto per ridurre le spese relative. Le soluzioni ci sono e sono accessibili ma serve una condivisione da parte di tutte le imprese di un determinato insediamento, siano queste ‘vittime’ di furti o meno, dato che un più puntuale presidio delle aree garantisce anche un contrasto a situazioni di degrado e un maggior livello di sicurezza delle persone perché consente di avere una presenza nelle ore in cui le aree si svuotano e diventano così bersaglio di situazioni negative varie. Cna vuole stimolare l’aggregazione delle imprese, associate e non, su questa tipologia di progetti affinchè ci si senta meno soli ad affrontare questo tipo di problemi. E’ di fondo la stessa filosofia che sottende anche i protocolli che Cna Pensionati Bologna sta sottoscrivendo con i Comuni per sostenere gli anziani vittime di furti.”

C.F. 80040250377