Baricella rimborsa le truffe agli anziani

Il Comune di Baricella, Cna Pensionati Bologna e le organizzazioni sindacali dei lavoratori pensionati lo scorso martedì 10 maggio hanno prorogato fino a tutto il 2024 l'accordo relativo alle domande di rimborso da parte di cittadini ultrasessantacinquenni vittime di reati di rapina, furto, truffa.

 

Il protocollo avrà validità per i cittadini over65 con residenza nel Comune di Baricella.

 

Per informazioni e per chiedere i rimborsi, potete rivolgervi a:
Cna Pensionati Bologna - mail: pensionati@bo.cna.it - tel. 051 299204; tel. 329 6373843
(Cna Pensionati riceverà su appuntamento presso la sede Cna più vicina alla residenza del pensionato richiedente).

 

L’accordo prevede l’erogazione di 100 euro per sinistro, elevati a 500 euro nel giorno del ritiro della pensione. Inoltre un rimborso fino a un massimo di 300 euro per il ripristino di porte, serrature e finestre presso l’abitazione di residenza dell’anziano, qualora l’abitazione abbia subìto uno scasso e il nucleo familiare dell’abitazione sia composto solo da over 65 . Infine, un rimborso forfettario per tutti gli apparecchi telefonici sottratti all’avente diritto di 60 euro a sinistro all’anno.

 

Le tipologie di sinistri compresi in questo protocollo riguardano: scippi, rapine, estorsioni, truffe (anche on line e telefoniche), furti con destrezza, furti conseguenti a infortuni o malore dell’anziano, furto con scasso e/o in presenza dell’anziano e dei suoi familiari avvenuto nell’abitazione principale di residenza dell’anziano

 

Le novità grazie a Cna Pensionati rispetto al precedente accordo

Il nuovo accordo, su richiesta di Cna Pensionati, prevede importanti integrazioni rispetto alla precedente versione:

- ha durata biennale (2022-2024)

- sono rimborsabili anche le truffe bancarie on line (sottrazione di credenziali bancarie e postali)

- Il Comune di Baricella si impegna a rimborsare i residenti aventi diritto in caso di sinistro subito anche fuori dal Comune di Baricella qualora l’anziano si sia recato fuori Comune per usufruire di servizi non presenti nel Comune di residenza. 

- è stato eliminato il limite ISEE di 28.000 euro