Cer Medical, ossigeno per la salute

Cer Medical, ossigeno per la salute

Cer Medical, ossigeno per la salute

DA “L’IMPRESA FA NOTIZIA”
SPECIALE SERVIZI ALLA PERSONA
Il Resto del Carlino – 28 GIUGNO 2019

Paleari, ad dell’azienda che fornisce gas medicinali a ospedali e privati

SE L’OSSIGENO è vitale per tutti, in molti nella vita di tutti i giorni non ci fanno caso, mentre per alcune persone è necessariamente un pensiero quotidiano ed è un vero farmaco salvavita. Lo sanno bene in Cer Medical, azienda leader in Emilia-Romagna nell’ambito della fornitura dei gas medicinali per il settore ospedaliero e quello Home Care (come strutture private di cura, farmacie, ambulatori). La società, con sede a Calderara di Reno, fattura circa 25 milioni di euro e fa parte del più ampio gruppo Cer, nato nel 1975, che a sua volta rientra nel Gruppo Sapio. A raccontare le tante declinazioni dell’azienda è l’ad Alberto Paleari.

Paleari, la vostra attività si sviluppa in due grandi settori.

«Cer Medical è un’officina farmaceutica che fornisce gas a quasi tutti gli ospedali dell’Emilia-Romagna e ne gestisce anche la distribuzione in reparti e sale operatorie, con un sistema di reperibilità ed efficienza: non possiamo permetterci di sbagliare».

L’altro ambito?

«Svolgiamo attività a domicilio, coprendo le necessità di tutte quelle persone che hanno problemi e insufficienze polmonari, o dopo gli interventi. Nel tempo ci siamo specializzati anche nelle macchine che coadiuvano la respirazione: forniamo assistenza e monitoraggio e lavoriamo a stretto contatto con le ingegnerie cliniche delle Asl. Nel tempo non solo si è allungata la vita, ma ora la rendiamo migliore: oggi è possibile, ad esempio, uscire di casa con i nuovi sistemi portatili che erogano ossigeno».

Quante e quali figurano lavorano in Cer Medical?

«Circa 250 persone, fra tecnici, neurofisiopatologi, farmacisti… e tutti sul territorio. Ci gratifica che da 15 anni ormai riusciamo a corrispondere un premio ai dipendenti, che vale come una quindicesima. L’azienda è florida, grazie a un controllo gestionale attento e  un’ottima reciproca collaborazione con le Asl».

Da tempo portate avanti anche un’esperienza unica…

«Da 18 anni organizziamo con il nostro personale una settimana al mare, in un albergo di Cesenatico, per persone con patologie respiratorie. Molte strutture non le accolgono, per cui l’iniziativa ha un grande successo. E’ il nostro fiore all’occhiello e il prossimo anno stiamo pensando di proporre l’iniziativa anche in montagna, per dare slancio al nostro Appennino».