Da lunedì 27 aprile, in tutta la regione, via libera alla vendita di cibo da asporto (ma niente file: ritiro dietro prenotazione on line o telefonica) negli esercizi di somministrazione di alimenti e bevande e nelle imprese dell'artigianato alimentare (esempio: rosticcerie, gelaterie, friggitorie, pasticcerie, pizzerie al taglio ecc.), consegne contingentate per evitare assembramenti fuori e avere un solo cliente alla volta dentro. Potranno riprendere anche le attività di toelettatura degli animali da compagnia.
Previsto un intervento straordinario di distribuzione di 4,5 milioni di mascherine per i cittadini.
Cesseranno tutte le misure ulteriormente restrittive nella provincia Rimini e a Medicina. 

Nello specifico, la nuova ordinanza prevede:

  1. a far data dal 27 aprile 2020 è consentita la vendita di cibo da asporto da parte degli esercizi di somministrazione di alimenti e bevande e da parte delle attività di cui alla lett. d) del punto 1 dell’Ordinanza n. 61 dell’11 aprile 2020 (a titolo esemplificativo: rosticcerie, friggitorie, gelaterie, pasticcerie, pizzerie al taglio), con esclusione degli esercizi e delle attività localizzati in aree o spazi pubblici in cui è vietato-interdetto l’accesso. La vendita per asporto sarà effettuata previa ordinazione on-line o telefonica, garantendo che gli ingressi per il ritiro dei prodotti ordinati avvengano per appuntamenti, dilazionati nel tempo, allo scopo di evitare assembramenti all'esterno e consentendo nel locale la presenza di un cliente alla volta, assicurando che permanga il tempo strettamente necessario alla consegna e al pagamento della merce e nel rispetto delle misure di cui all’Allegato 5 del D.P.C.M. 10 aprile 2010. Allo stesso modo è consentito l’asporto in quegli esercizi di ristorazione per i quali sia prevista l’ordinazione e la consegna al cliente direttamente dal veicolo. Resta sospesa per tutti gli esercizi del presente punto ogni forma di consumo sul posto di alimenti e bevande;
  2. a far data dal 27 aprile 2020 è consentita l’attività da parte degli esercizi di toelettatura degli animali di compagnia, purché il servizio venga svolto per appuntamento, senza il contatto diretto tra le persone, e comunque in totale sicurezza nella modalità “consegna animale - toelettatura- ritiro animale”, utilizzando i mezzi di protezione personale e garantendo il distanziamento sociale.

    L’atto prevede anche un intervento straordinario di distribuzione ai cittadini di 4,5 milioni di mascherine di qualità certificata, di cui 500mila in favore delle aziende di trasporto pubblico.

    Nei territori delle provincie di Rimini e per il Capoluogo di Medicina e nella frazione di Ganzanigo cessano di produrre effetti tutte le disposizioni riguardanti le misure per la gestione dell'emergenza sanitaria legata maggiormente restrittive rispetto a quelle dettate per il restante territorio regionale (per conoscere nel dettaglio i provvedimenti previsti per queste zone, consulta il testo integrale dell'ordinanza).

    Leggi il testo integrale dell'Ordinanza del Presidente Bonaccini >>>

 

 

C.F. 80040250377