Confronto Cna, le risposte dei Candidati

Giovedì 15 settembre la Cna di Bologna ha presentato le sue proposte ai candidati delle principali coalizioni politiche in lizza per le elezioni politiche di domenica 25 settembre.

In questo link si può rivedere il video integrale della serata >>> https://youtu.be/zN82IkdMROk <<<<

“Ciascuno con le proprie idee e le proprie strategie, però ci ha confortato che tutti i candidati intervenuti al confronto organizzato da Cna abbiano affermato che la piccola e media impresa è la struttura portante dell’economia, rappresentando il 90% delle imprese, e quindi tutti hanno rassicurato che al Governo e in Parlamento cercheranno di rendere centrale lo sviluppo, la tutela, gli incentivi per le pmi”.

È il commento di Antonio Gramuglia, Presidente Cna Bologna, al termine del confronto coi candidati.

 

Energia, fisco, Pnrr, lavoro e welfare: le priorità delle imprese

Ecco come hanno risposto i Candidati

 

“Taglio del cuneo fiscale e abolizione del reddito di cittadinanza”

Galeazzo Bignami, Candidato del Centro Destra: “Flat tax incrementale, ripresa delle estrazioni del gas in Adriatico, realizzazione di un parco energetico, completare gli ecobonus senza cambiare le regole”

Leggi tutta la risposta>>>>

 

“Avanti col reddito di cittadinanza, puntiamo sul fotovoltaico”

Marzia Calzoni, Candidata del Movimento 5 Stelle: “Colpire lo sperpero di denaro pubblico, crediamo nell’energia autoprodotta e non nel nucleare, per le pensioni sosteniamo le donne, sì al salario minimo”

Leggi tutta la risposta>>>>

 

“Favorevoli al nucleare pulito, estendere Industria 4.0 alle pmi”

Marco Lombardo, Terzo Polo: “Detassazione per i giovani fino a 29 anni, avanti coi rigassificatori, appalti che valorizzino la filiera corta delle imprese del territorio, gli anziani sono una risorsa”

Leggi tutta la risposta >>>>

 

“Appalti a misura di pmi, rifinanziare il fondo imprenditoria femminile”

Virginio Merola, candidato del Centro Sinistra: “Azzerare contributi per chi assume giovani, no al nucleare, sì ai rigassificatori, investire su sanità e scuola pubblica, sostenere pmi all’estero e aggregazioni di impresa”

Leggi tutta la risposta >>>>

 


Chat on Whatsapp