Corso professionisti del pulito

Corso professionisti del pulito

Corso professionisti del pulito

E’ stato un successo il percorso formativo in “Addetto alle Pulizie” organizzato da Ecipar Bologna e Cna Bologna. Il corso, iniziato a marzo, si è concluso i primi di giugno e ha visto la partecipazione di 12 persone iscritte al tavolo “Insieme per il lavoro”, progetto innovativo che nasce dalla collaborazione tra Comune di Bologna, Città metropolitana e Arcidiocesi di Bologna per l'inserimento lavorativo di persone alla ricerca di occupazione.

E infatti oltre il 70% di coloro che hanno portato a termine il percorso formativo ha già ottenuto un contratto di lavoro presso le aziende ospitanti al termine del periodo di stage. Il percorso, sul quale Ecipar Bologna e Cna Bologna hanno lavorato in stretta collaborazione con le imprese, rientra nel progetto più ampio delle Scuole di Mestiere: il percorso è infatti il primo step del percorso di Hotellerie, che nasce per creare competenze specifiche al fine di soddisfare la richiesta di personale qualificato nel settore del turismo bolognese.

"Questo primo corso di formazione rappresenta una grande opportunità per le imprese del settore pulizie - ha sottolineato Oscar Budriesi, portavoce delle imprese di pulizia di Cna Bologna - che hanno sempre più bisogno di figure specializzate per offrire un servizio all'altezza e di qualità”. Come ha spiegato Giovanna Gavelli di Ecipar Bologna, “si tratta di un corso che raramente è stato proposto, anche a livello nazionale: per la prima volta viene fatta una formazione completa, che ha tenuto conto non solo delle competenze tecniche, ma anche di quelle relazionali, proprio per dare grande valore al settore pulizie, alle sue imprese e a chi ci lavora”.

Grande la soddisfazione espressa da Insieme per il Lavoro, dal momento che i risultati ottenuti sono perfettamente in linea con gli obiettivi di inserimento lavorativo di specifici target, grazie anche ad un accurato studio dei profili richiesti dalle aziende in base ai loro fabbisogni.

Nelle 200 ore previste dal percorso (di cui 110 di aula e 90 di stage), che ha portato gli iscritti ad ottenere, a seguito di un esame, un attestato di frequenza, è stato fatto un lavoro sia sul piano professionale, sia su quello relazionale, per preparare i futuri lavoratori a gestire al meglio ogni aspetto del proprio lavoro, compreso il contatto con il pubblico all'interno delle strutture.