Covid 19, precisazioni settore auto, lavanderie e imprese di pulizia

Autoriparazione, attività di revisione e concessionari di autoveicoli:

-              le imprese di autoriparazione non rientrano nelle attività sottoposte alle ulteriori restrizioni contenute nel Decreto dell'11 marzo del Presidente del Consiglio. Infatti, come recita l’ordinanza del Presidenze della Giunta Regionale Emilia Romagna del 14/03/2019 “la sospensione delle attività non si applica a tutte le attività necessarie di servizi alla casa (a titolo esemplificativo: idraulici, elettricisti, etc.) ed ai mezzi (a titolo esemplificativo: gommisti, elettrauto, meccanici, carroattrezzi)”;

-              i concessionari di autoveicoli dovranno rimanere chiusi fino al 25/03/2020 anche nel caso in cui abbiano sede nello stesso edifico dove viene svolta l’attività di autoriparazione;

-              le revisione dei veicoli, come previsto decreto legge 17 marzo 2020, n. 18,  sono prorogate al 31 ottobre 2020. Come recita l’art. 92 del decreto “In considerazione dello stato di emergenza nazionale di cui alla delibera del Consiglio dei Ministri del 31 gennaio 2020, è autorizzata fino al 31 ottobre 2020 la circolazione dei veicoli da sottoporre entro il 31 luglio 2020 alle attività di visita e prova di cui agli articoli 75 e 78 del decreto legislativo 30 aprile 1992, n. 285 ovvero alle attività di revisione di cui all’articolo 80 del medesimo decreto legislativo”. Cna è impegnata nel confronto continuo con le Istituzioni, a tutti i livelli, affinché sia tutelato il bene fondamentale della salute, preservando al contempo l’economia e le attività produttive, senza le quali non c’è futuro. Per questo motivo, nella fase di conversione in legge del tale decreto sarà cura di Cna portare all’attenzione del Parlamento osservazioni e proposte che introducano una gradualità delle scadenze per le revisioni dei veicoli leggeri, al fine di rendere adeguate e proporzionate le misure, pur garantendo la tutela della salute.

Lavanderie:

-              le lavanderie possono svolgere l’attività come indicato dal Decreto dell'11 marzo del Presidente del Consiglio.

Imprese di pulizia e disinfestazione:

-              le imprese di pulizia e disinfestazione possono svolgere l’attività;

Tali attività vengono consentite nel rispetto delle precauzioni e delle indicazioni indispensabili a tutelare la salute del proprio personale e dei clienti.

 

La Presidente dell’Unione Servizi alla Comunità Cna Bologna Sabrina Betti e i componenti la Presidenza dell’Unione Servizi alla Comunità colgono l’occasione per ringraziare gli operatori dei settori su menzionati e i dipendenti di Cna Bologna per lo sforzo e l’impegno profusi in questi giorni al fine di garantire l’erogazione dei servizi, nonostante la situazione di emergenza che sta attraversando il nostro Paese.

 

C.F. 80040250377