Credito imposta sanificazione e acquisto DPI

In ottemperanza a quanto previsto e stabilito con il Decreto “Rilancio”, l’Agenzia delle Entrate, con la Circolare 20/E del 10/07/2020 ed il Provvedimento del 10/07/2020 di attuazione degli artt. 120 e 125 del Decreto Rilancio, ha pubblicato le modalità attuative per la fruizione del Credito di imposta per la sanificazione e l’acquisto di Dispositivi di Protezione Individuale (DPI)

L’agevolazione, sancita dal Decreto Rilancio e ribadita nei provvedimenti dall’Agenzia delle Entrate, prevede l'assegnazione all’impresa di un credito d'imposta (Tax Credit) nella misura del 60% (e fino ad un massimo di € 60.000) delle spese sostenute nel 2020 per la sanificazione degli ambienti e degli strumenti utilizzati e per l'acquisto di dispositivi di protezione individuale e di altri dispositivi atti a garantire il distanziamento e la salute dei lavoratori e degli utenti.

La misura del credito di imposta (60%) sarà soggetta a riparametrazione al ribasso qualora l’ammontare complessivo delle richieste di agevolazione presentate superi il plafond di risorse  disponibili (€ 220 milioni).

Possono fruire della “tax credit”: soggetti esercenti attività d’impresa, arti e professioni, enti non commerciali di ogni dimensione (Micro, Piccole, Medie e Grandi) e settore di attività, indipendentemente dal regime fiscale adottato.

Si può accedere all’agevolazione per spese sostenute nell’intero anno 2020 (cioè sia quelle già sostenute sia quelle preventivate ed ancóra da sostenere entro il 31/12/2020).

Le tipologie di spese ammissibili riguardano spese per:

  1. Sanificazione effettuate da operatori abilitati (con rilascio certificazione di sanificazione);
  2. Sanificazione effettuate da Personale Aziendale (secondo un protocollo interno e registro ore)
  3. Acquisto Prodotti (specifici, igienizzanti) per la sanificazione utilizzati dal Personale Aziendale
  4. Acquisto dispositivi DPI (mascherine chirurgiche, Ffp2 e Ffp3 (certificati CE); guanti, visiere di protezione, occhiali protettivi, tute di protezione, calzari (certificati CE);
  5. Acquisto di termometri, termoscanner, tappeti e vaschette decontaminanti e igienizzanti (certificati CE);
  6. Acquisto di dispositivi per garantire la distanza di sicurezza interpersonale (barriere e pannelli protettivi), ivi incluse le eventuali spese di installazione.

Il credito di imposta spettante sarà fruibile dal 01/01/2021 attraverso diverse modalità di utilizzo.

L’agevolazione è cumulabile con altri contributi ricevuti sulle medesime spese purchè non si superi il 100% del valore della spesa sostenuta.

Per fruire dell’agevolazione occorre inviare all’Agenzia delle Entrate, tramite procedura telematica, la comunicazione delle spese per la sanificazione e l’acquisto dei dispositivi di protezione, con l’indicazione del relativo credito di imposta risultante.

L’invio della comunicazione può essere effettuato direttamente dal contribuente oppure avvalendosi di un intermediario come Cna Bologna, da oggi 20/07/2020 ed entro e non oltre il 07/09/2020.

Maggiori Dettagli sono riportati nella scheda di sintesi SCARICABILE QUI>>>.

Cna Bologna può supportarti in ogni fase della richiesta del credito di imposta.

Per informazioni, contattare: agevolazioniecontributi@bo.cna.it 
SERFINA: Tel. 051 370107 - serfina@serfina.net 
Stefano Risi Tel. 051 370107 - s.risi@serfina.net
Marisa Rossi: Tel. 348/3111132 - m.rossi@serfina.net
Margherita Bartolacelli Tel. 347/6030568 - m.bartolacelli@serfina.net
Gianluca Ciciriello: Tel. 348/3111122 - g.ciciriello@serfina.net 
Cristiano Bartolini: Tel. 348/6913689 - c.bartolini@serfina.net
Massimo Freguglia: Tel. 348/3111130 - m.freguglia@serfina.net 

C.F. 80040250377