PUBBLICATO IN GAZZETTA IL DECRETO RISTORI BIS

 

Il 9 novembre scorso è stato pubblicato il provvedimento che introduce ulteriori risorse destinate al ristoro dei settori produttivi le cui attività sono state coinvolte dalle disposizioni del DPCM del 3 novembre scorso. Le risorse sono destinate sia alle attività economiche interessate che al supporto dei loro lavoratori.

 

Nonostante non tutte le misure riguardino la nostra Regione, riteniamo ugualmente utile porre alla vostra attenzione in particolare

 

AREA FISCALE

 

 

  • A livello nazionale: estensione dei codici attività per i quali sono previsti indennizzi a fondo perduto con bonifici diretti sul conto corrente o con presentazione di apposita istanza 
  • Per le zone arancioni e le zone rosse: una maggiorazione degli indennizzi del 50% per gelaterie, bar, pasticcerie ed alberghi
  • I soggetti ISA delle zone arancioni: per gli esercenti l’attività di gestione di ristoranti nelle zone arancione proroga del termine del versamento del secondo acconto imposte sui redditi e Irap, indipendentemente dal calo del fatturato/corrispettivi
  • I soggetti ISA delle zone rosse: gli esercenti con attività rientranti nei codici Ateco dell’allegato 1 e 2 proroga del termine del versamento del secondo acconto imposte sui redditi e Irap, indipendentemente dal calo del fatturato/corrispettivi
  • Per le zone rosse con codici Ateco ricompresi nell’Allegato 2: cancellazione della rata IMU di dicembre per i proprietari che siano anche gestori
  • Per zone rosse con codici Ateco ricompresi nell’Allegato 2 + tour operator e agenzie viaggio (Ateco 79.1, 79.11, 79.12): estensione credito d’imposta per gli affitti commerciali dei tre mesi di ottobre, novembre e dicembre

APPROFONDISCI QUI LE NOVITA’ FISCALI>>>

 

AREA LAVORO:

 

  • Valide a livello nazione: introdotte misure in materia di integrazione salariale
  • Per le zone arancioni e le zone rosse con codici Ateco di cui all’allegato 2: estensione della sospensione dei versamenti dei contributi previdenziali e assistenziali (ad esclusione dell’INAIL) per i datori di lavoro privati. Rimangono ferme le casistiche previste nel precedente Decreto Ristori e valide per tutto il territorio nazionale di cui all’Allegato 1.
  • Per le zone rosse: congedo straordinario per i genitori in caso di chiusura delle scuole secondarie di primo grado. Rimangono ferme le casistiche previste nel precedente Decreto Ristori e valide per tutto il territorio nazionale
  • Per le zone rosse: Bonus baby-sitting

APPROFONDISCI QUI LE NOVITA LAVORO>>>

 

Scarica qui Allegato 1>>>

Scarica qui Allegato 2>>>

 

 

Per ulteriori informazioni non esiti a contattare il suo Consulente CNA di fiducia.

Oppure a scrivere una mail a marketing@bo.cna.it.

C.F. 80040250377