DPCM 24 ottobre 2020: le nuove misure previste dal decreto

DPCM 24 ottobre 2020: le nuove misure per le imprese previste dal decreto

Le misure sono valide dal 26 ottobre al 24 novembre.

LOCALI PUBBLICI E ATTIVITA’ COMMERCIALI

E’ fatto obbligo nei locali pubblici e aperti al pubblico, nonché in tutti gli esercizi commerciali di esporre all’ingresso del locale un cartello che riporti il numero massimo di persone ammesse contemporaneamente nel locale medesimo, sulla base dei protocolli e delle linee guida vigenti.

RISTORANTI E BAR

• Le attività dei servizi di ristorazione (bar, pub, ristoranti, gelaterie, pasticcerie) sono consentite dalle ore 5.00 fino alle 18.00;

• E’ consentita senza limiti di orario la ristorazione negli alberghi e in altre strutture ricettive limitatamente ai propri clienti;

• Il consumo al tavolo è consentito per un massimo di quattro persone per tavolo, salvo che siano tutti conviventi;

• Resta sempre consentita la ristorazione con consegna a domicilio nel rispetto delle norme igienico-sanitarie sia per l’attività di confezionamento che di trasporto;

nonché fino alle ore 24,00 la ristorazione con asporto, con divieto di consumazione sul posto o nelle adiacenze;

• Sono consentite le attività delle mense e del catering continuativo su base contrattuale;

• Restano aperti gli esercizi di somministrazione di alimenti e bevande siti nelle aree di servizio e rifornimento carburante situate lungo le autostrade, negli ospedali e negli aeroporti.

 

PALESTRE E PISCINE

Sono sospese le attività di palestre, piscine, centri benessere, centri termali, fatta eccezione per l’erogazione delle prestazioni rientranti nei livelli essenziali di assistenza.

 

COMPETIZIONI SPORTIVE

• Sono sospesi gli eventi e le competizioni sportive di ogni ordine e disciplina, svolti in ogni luogo, sia  pubblico  sia privato;

• Restano consentiti gli eventi e le competizioni sportive, nonché le sedute di allenamento degli atleti agonisti, riguardanti gli sport individuali e di squadra-riconosciuti dal Coni, dal  Cip e dalle rispettive federazioni sportive nazionali, ovvero organizzati da organismi sportivi internazionali all’interno di impianti sportivi utilizzati a porte chiuse, ovvero all’aperto senza la presenza di pubblico, nel rispetto dei protocolli emanati dalle rispettive Federazioni sportive nazionali;
• Lo svolgimento degli sport di contatto è vietato salvo che per le competizioni professionistiche nonché dilettantistiche di livello nazionale e comunque nel rispetto dei protocolli emanati dalle rispettive Federazioni sportive nazionali;
• Sono sospese l’attività sportiva dilettantistica di base, le scuole e l’attività formativa di avviamento relative agli sport di contatto nonché tutte le gare, le competizioni e le attività connesse agli sport di contatto aventi carattere ludico amatoriale.

 

SALE GIOCHI

sono sospese le attività di sale giochi, sale scommesse e sale bingo e casinò.

 

CINEMA E TEATRI

sono sospesi gli spettacoli aperti al pubblico in sale teatrali, sale da concerto, sale cinematografiche e in altri spazi anche all’aperto.

 

INGRESSI FLESSIBILI NEI LUOGHI DI LAVORO

È raccomandata la differenziazione dell’orario di ingresso del personale da parte dei datori di lavoro privati.

 

ATTIVITA’ COMMERCIALI

Le attività commerciali al dettaglio devono:

  1. garantire la distanza interpersonale di almeno un metro;
  2. garantire che gli ingressi avvengano in modo dilazionato;
  3. svolgersi secondo quanto raccomandato dall'allegato 11 del decreto

 

FIERE E CONGRESSI

• Sono sospesi i convegni, i congressi e gli altri eventi, ad eccezione di quelli che si svolgono con modalità a distanza;

Sono vietate le sagre, le fiere di qualunque genere e gli altri analoghi eventi.

 

ACCONCIATORI E CENTRI ESTETICI
Acconciatori e centri estetici sono esclusi dalle restrizioni previste dal decreto.

 

LEGGI QUI IL DPCM>>>

LEGGI QUI GLI ALLEGATI>>>

C.F. 80040250377