Ecipar Bologna e il Piano Formativo per i dipendenti ex SAECO Spa

Ecipar Bologna e il Piano Formativo per i dipendenti ex SAECO Spa

Ecipar Bologna e il Piano Formativo per i dipendenti ex SAECO Spa

Ecipar Bologna Scarl, società di formazione di CNA, dal 1973 eroga servizi formativi e per il lavoro svolgendo attività di consulenza, pianificazione e collaborazioni speciali con il territorio, gli enti locali e le imprese.

In particolare per il 2017 è parte attiva nelle azioni nate dal finanziamento messo a disposizione dalla Regione Emilia Romagna, con risorse europee del Por Fse 2014/2020, per la ricollocazione dei lavoratori SAECO in mobilità, attraverso la presa in carico, l’accoglienza, l’orientamento e l’accompagnamento alla ricerca di una nuova occupazione.

Diversi i passi previsti per consentire ai lavoratori di ricostruire le loro precedenti esperienze professionali, rilevarne le competenze e i relativi fabbisogni e predisporre un progetto formativo e professionale condiviso per favorirne il reinserimento nel mondo del lavoro. Attività propedeutiche indispensabili per programmare l’attuazione anche di ulteriori misure di politiche attive.

L’Operazione è presentata da un partenariato costituito da organismi radicati sul territorio e operanti con il sistema delle Istituzioni, delle Parti Sociali e delle imprese, fa leva sulla co-progettazione con lo scopo di definire percorsi formativi il più possibile connessi alla richiesta di competenze/conoscenze e professionalità espresse dal mercato del lavoro.

Il partenariato si pone l’obiettivo di sviluppare la collaborazione in un una logica di rete tra soggetti, ponendo in essere modalità di intervento tali da consentire la capitalizzazione dell’esperienza svolta, la diffusione delle pratiche adottate e la disponibilità di ogni informazione utile a favorire forme di innovazione congeniali all’inserimento lavorativo, avendo come fine ultimo lo sviluppo economico del territorio e il miglioramento dell’occupabilità delle persone.

IAL Innovazione Apprendimento Lavoro Emilia Romagna Srl, in partenariato con Ecipar Bologna, Formart, Fondazione Aldini Valeriani e Intoo (GiGroup), hanno quindi elaborato la propria proposta progettuale, per i lavoratori coinvolti nella procedura di mobilità SAECO, partendo dall’analisi del contesto aziendale, territoriale e occupazionale.

In base ai risultati ottenuti e successivamente alla rilevazione della domanda e alla diagnosi dei fabbisogni formativi, gli interventi individuati sono stati suddivisi tra:

  • Percorsi di formazione permanente (dalle 16 alle 40 ore per gruppi di 8 allievi);
  • Percorsi di formazione per il raggiungimento di un certificato di competenze o di qualifica (per gruppi di 12 allievi);
  •  Tirocini;
  • Accompagnamento al lavoro.

Ecipar Bologna presenta due percorsi formativi, uno breve per Addetto vendite, e uno più lungo per Addetto al magazzino merci (in collaborazione con l’azienda Piquadro), avvio previsto metà settembre.

Per maggiori informazioni contattare Annalisa Cappellaro – Referente Area Lavoro, Tel. 051 4199731,    Email a.cappellaro@bo.cna.it. Per consultare tutti i servizi offerti da Ecipar Lavoro consultare: http://www.eciparbologna.it/ecipar-lavoro/.