I giovani dell'Emilia Romagna alla 5° edizione del Premio Alberghini

I giovani dell'Emilia Romagna alla 5° edizione del Premio Alberghini

I giovani dell'Emilia Romagna alla 5° edizione del Premio Alberghini

Importanti novità in apertura della quinta edizione del Premio Giuseppe Alberghini, il concorso musicale istituito nel 2015 dall'Unione Reno Galliera in partnership con il Teatro Comunale di Bologna e in collaborazione con Musica Insieme di Bologna e Accademia Pianistica Internazionale di Imola, rivolto ai giovani musicisti e ai compositori di ogni nazionalità residenti o domiciliati presso la Regione Emilia-Romagna. Innanzitutto la sede ufficiale che ospiterà le complesse e lunghe fasi delle selezioni sarà il rinnovato Teatro Biagi D'Antona di Castel Maggiore (BO), poi la creazione di due nuovissime, importanti sezioni di strumenti: Arpa e Musica vocale da camera, che si affiancheranno alle sei già esistenti, ossia Pianoforte, Archi solisti, Fiati solisti, Chitarra classica, Formazioni strumentali cameristiche e Composizione.

Per l'occasione, la direzione del Premio, composta dal tenore Cristiano Cremonini (direttore artistico) e dal flautista Filippo Mazzoli (direttore tecnico), sta completando la lista dei nomi dei maestri giurati che comporranno la prestigiosa giuria della quinta edizione. Fra le new entry il pianista Nazzareno Carusi, consigliere artistico del Concorso Pianistico Internazionale "Ferruccio Busoni" di Bolzano, Luigi Puxeddu, già violoncello solista dei Solisti Veneti e ora dei Solisti Filarmonici Italiani, Stefano Rava primo oboe della Filarmonica Gioachino Rossini del ROF, il giovane chitarrista Alberto Mesirca, vincitore della Chitarra d'oro al Convegno Internazionale Michele Pittaluga di Alessandria e il soprano e docente Cinzia Forte. Ma ci saranno anche alcune conferme fra le importanti figure che hanno composto la giuria della precedente edizione, come Cristina Ferrari, direttrice artistica del Teatro Municipale di Piacenza, Valentino Corvino violinista e compositore, responsabile della rassegna cameristica del Teatro Comunale di Bologna, il soprano e docente del Conservatorio di Bologna Francesca Pedaci, la compositrice e docente del Conservatorio di Bologna Patrizia Montanaro e il direttore artistico del Teatro del Baraccano di Bologna Giambattista Giocoli.

ll Premio Alberghini è tra le iniziative che meglio rappresentano il senso della nostra attività culturale - sostiene Belinda Gottardi, Sindaco di Castel Maggiore con delega alla Cultura per lUnione Reno Galliera - perché unisce leducazione alla bellezza, la promozione del talento nei giovani, lattivazione di risorse ed energie intorno a un progetto ben pensato e ben gestito che edizione dopo edizione incrementa la propria rilevanza.

"Rappresenta un unicum sul territorio, confermandosi come la più grande competizione musicale regionale in grado di abbracciare le principali tipologie di strumenti della tradizione classica - asserisce il direttore artistico Cristiano Cremonini - nelle sue prime quattro edizioni sono stati oltre 600 i giovani artisti che hanno scelto di partecipare alla competizione e, grazie al fondamentale sostegno del Lions Clubs International, oltre 100 di loro sono stati premiati".

"LAssociazione Lions Clubs International è vicina ai giovani e per questo, a livello locale, sostiene fin dalla sua nascita il Premio Alberghini per gratificare limpegno costante dei ragazzi nella ricerca delleccellenza", ribadisce Gianfranco Guerini Rocco referente del concorso per il Distretto Lions 108Tb.

A partire dalla quarta edizione il concorso è sostenuto da: EMIL BANCA Credito cooperativo, istituto bancario sempre attento alle realtà culturali di rilievo sul nostro territorio, All For Music - Strumenti Musicali Bologna, sponsor tecnico, e Lavoropiù.

Fra le particolarità del progetto ricordiamo la totale gratuità delle iscrizioni, poiché viene inteso come servizio culturale offerto alle famiglie, che sempre più spesso faticano a sostenere gli studi dei propri figli. La direzione mette a disposizione di tutti i concorrenti un team di esperti pianisti accompagnatori.

Inoltre, nell'ottica di favorire laffermazione artistica dei giovani talenti emergenti il Premio in questi anni ha instaurato una rete di collaborazioni con importanti istituzioni, società e associazioni musicali della Regione Emilia-Romagna e di tutta Italia: Il concorso termina puntualmente con il Concerto dei Vincitori al Teatro Comunale di Bologna, allinterno del progetto cameristico Domenica al Comunale - Music Garden, vetrina dei migliori talenti delle principali istituzioni musicali regionali. Alcuni vincitori sono ufficialmente entrati a far parte della YMEO - Young Musicians European Orchestra, formazione orchestrale fondata dal M° Paolo Olmi, composta da giovani provenienti da paesi europei ed extraeuropei, ogni anno impegnata in importanti progetti culturali internazionali di pace. Altri si sono esibiti allinterno della prestigiosa rassegna musicale della Cappella Palatina nella Reggia di Caserta.

In occasione della quinta edizione hanno offerto la loro collaborazione la Fondazione Teatri di Piacenza, lAssociazione Musicale Angelo Mariani di Ravenna, l'Associazione Bal'danza di Ferrara, la cooperativa Emilia Romagna Concerti, il Teatro Baraccano di Bologna e ArtigianArte- CNA Bologna.

REGOLAMENTO

APERTURA BANDO: dal 26 Novembre 2019 al 28 Febbraio 2020, consultabile sul sito dell'Unione Reno Galliera www.renogalliera.it
SEZIONI: Pianoforte - Archi solisti - Fiati solisti - Chitarra classica - Arpa - Formazioni strumentali cameristiche - Musica vocale da camera - Composizione 
ISCRIZIONI: liscrizione è gratuita e dovrà essere effettuata entro le ore 12:00 di venerdì 28 febbraio 2020 compilando il modulo on-line al link: www.renogalliera.it/quintaedizionepremioalberghini
SELEZIONI: dal 19 al 29 marzo 2020 presso il Teatro Biagi D'Antona di Castel Maggiore (BO).
CONCERTO DI PREMIAZIONE: il "Grande Concerto di Premiazione" si svolgerà a Bologna in data e luogo da destinarsi. La Fondazione Teatro Comunale di Bologna ospiterà nella primavera 2020 il "Concerto dei Vincitori" allinterno della rassegna cameristica "Domenica al Comunale - Music Garden". 
PREMI: La Giuria, composta da professionisti di comprovata esperienza scelti fra docenti di Conservatorio, solisti di chiara fama, operatori musicali, musicologi e giornalisti, assegnerà un premio al vincitore di ognuna delle categorie di età facenti parte delle sezioni di strumenti specificate nel regolamento del bando.
CONCERTI: I vincitori saranno successivamente invitati ad esibirsi in concerti ed eventi promossi dalle istituzioni musicali che collaborano con il Premio.