Istanza INPS per sospensione rata fissa IVS in scadenza maggio 2020

Il D.L. 23/2020 ha previsto tra le altre cose, in presenza di determinati requisiti, la possibilità per artigiani e commercianti di sospendere il pagamento della prima rata fissa IVS dell’anno 2020 avente originaria scadenza al 16 maggio.

Con proprio messaggio 2871 del 20 luglio 2020 l’Inps ha previsto che tutti gli iscritti alla gestione artigiani o commercianti che abbiano usufruito di tale possibilità di rinvio del pagamento, debbano presentare una apposita istanza on line sul sito INPS sia che intendano pagare in unica soluzione entro il 16 settembre 2020 sia che intendano rateizzare in 4 rate sempre a partire dal 16 settembre, cui si accede mediante:

  • PIN DISPOSITIVO rilasciato dall’INPS
  • SPID di livello 2 o superiore
  • Carta Nazionale dei Servizi (CNS)

Tale procedura va quindi attivata:

  1. qualora, a seguito di richiesta di Durc, emerge una irregolarità nei pagamenti in relazione alla rata fissa con scadenza 16 maggio 2020;
  2. qualora si riceva un “invito a regolarizzare” relativamente alla rata fissa con scadenza 16 maggio 2020;
  3. qualora, senza rientrare nei due casi precedenti, ci si sia avvalsi della sospensione del pagamento della rata INPS (rata fissa ART/COMM) con scadenza 16 maggio 2020.

Il titolare o socio che deve compilare l’Istanza, accede al sito INPS in autonomia utilizzando il proprio PIN DISPOSITIVO (si tratta dello stesso PIN utilizzato per la domanda “BONUS € 600 INPS che deve però essere completo di tutti i 16 caratteri).

Se non si ha il PIN INPS è possibile richiederlo con una semplice procedura seguendo il tutorial che abbiamo predisposto.

Per la richiesta del PIN DISPOSITIVO INPS clicca qui >>>

Per compilare l’istanza segui il tutorial cliccando qui >>>

Per ogni eventuale necessità, il suo consulente CNA di riferimento è a disposizione.

C.F. 80040250377