SPID (Sistema Pubblico Identità Digitale) è la modalità di riconoscimento della persona fisica che l’Agenzia per l’Italia Digitale ha stabilito diventerà l’unica modalità con cui il cittadino (sia in veste di privato sia di imprenditore/legale rappresentante di società) potrà accedere ai servizi on line della Pubblica Amministrazione.

Fino ad oggi soltanto pochi servizi hanno richiesto obbligatoriamente il possesso dello Spid, ma ora si sta sempre più velocemente diffondendo e gli Enti stanno programmando l’abbandono dei classici PIN per passare al nuovo sistema di accreditamento.

Un esempio: l’Inps a partire già dal 01/10/2020 non rilascerà più nuovi PIN (al momento è prevista una fase transitoria in base alla quale i PIN esistenti potranno continuare ad essere utilizzati).

lo Spid è quindi un sistema di autenticazione che permette di accedere ai servizi online della pubblica amministrazione ed è costituito da credenziali (nome utente e password) da digitare per accedere ai servizi dei vari Enti.

Come ottenere lo Spid: occorre collegarsi al sito https://www.spid.gov.it/ 

In tale link si troveranno:

  • Elenco dei “fornitori” (identity provider) ad oggi abilitati a fornire lo spid,
  • I documenti/informazioni necessarie per il rilascio
  • I link dei diversi identity provider per predisporre la propria richiesta (obbligatoriamente almeno in parte on line)

Ad oggi la maggior parte delle pubbliche amministrazioni è già attrezzata per l’accesso tramite Spid, per questo il suggerimento è quello di dotarsi di tale identità senza attendere l’obbligatorietà, per non incorrere nel rischio di esserne sprovvisti di fronte ad una scadenza.

C.F. 80040250377