Unioncamere Emilia-Romagna - BANDO “DIGITAL EXPORT”- ANNO 2021

Dalle ore 8.00 del 1° marzo e fino alle ore 14.00 del 22 marzo sarà possibile partecipare al “Bando Digital Export” di Unioncamere Emilia-Romagna.

Tale Bando finanzia attraverso contributi a fondo perduto progetti di promozione sui mercati internazionali presentati da singole imprese.

Obiettivo del Bando è il rafforzamento della capacità delle imprese di operare sui mercati internazionali, in particolare attraverso l’utilizzo di soluzioni offerte dal digitale a sostegno dell’export.

CHI PUÓ FARE DOMANDA  

  1. Micro o Piccole o Medie imprese in possesso del codice ATECO (primario e secondario) C -sezioni dalla 10 alla 33;
  2. Fatturato minimo pari a 500.000 euro così come desunto dall’ultimo bilancio disponibile;
  3. In via prioritaria le aziende esportatrici e non esportatrici che non hanno beneficiato di contributi a valere sul Bando Digital export -anno 2020- e sul Bando Promozione export e internazionalizzazione intelligente 2019. Qualora le risorse siano sufficienti, si procederà a concedere il contributo alle imprese che hanno beneficiato di contributi a valere sul Bando Digital export -anno 2020- e sul Bando Promozione export e internazionalizzazione intelligente 2019. Sono escluse dal presente Bando le imprese beneficiarie dei contributi concessi sui Bandi menzionati e che hanno rinunciato a tale contributo senza darne comunicazione nelle modalità e tempistiche definite nei rispettivi Bandi.

ENTITÁ DEL CONTRIBUTO E PERIODO DI AMMISSIBILITÁ DELLE SPESE

L’entità massima della agevolazione a fondo perduto non potrà superare il 50% delle spese ammissibili.

Il contributo minimo sarà di 5.000 euro a fronte di costi ammissibili per 10.000 euro e il contributo massimo sarà pari a 15.000 euro a fronte di costi ammissibili per 30.000 euro.

Le spese possono essere sostenute e fatturate da 01/01/2021 fino al 31/12/2021 e possono essere quietanzate entro il 30/01/2022, data ultima di rendicontazione di progetto.

 

ATTIVITÁ AMMESSE

Ogni singola impresa potrà presentare un solo progetto su uno o più mercati esteri realizzando almeno due delle seguenti attività:

  1. ASSESSMENT: accrescimento delle potenzialità delle imprese attraverso servizi di analisi e orientamento specialistico, anche di avvicinamento a servizi digitali e virtuali, per facilitare l’accesso ai mercati esteri, per individuare nuovi canali di vendita, ecc. L’analisi potrà riguardare nuovi modelli di business per l’estero; adeguatezza dell’impresa anche in un’ottica digitale; analisi SWOT; studi di mercato ecc.
  2. Temporary Export Manager e Digital Export Manager: sviluppo delle competenze interne dell’impresa sui mercati internazionali attraverso l’affiancamento di esperti senior (di esperienza almeno biennale) in marketing internazionale e/o in comunicazione e web marketing o digital export. L’affiancamento dovrà avere una durata minima di 4 mesi (per almeno 25 giornate piene) e dovrà essere reso disponibile ad una risorsa junior -che non sia un dipendente dell’azienda-, inserita anche attraverso un tirocinio formativo che abbia la durata minima di 4 mesi.
  3. MARCHIO: percorso per l’ottenimento della protezione e/o registrazione del marchio di impresa in uno o più Paesi esteri target individuati in progetto. Si precisa che saranno ammessi soltanto i costi di consulenza e non le spese vive (tasse e imposte).
  4. CERTIFICAZIONI: ottenimento o rinnovo delle certificazioni di prodotto necessarie per l’esportazione nei Paesi esteri target del progetto o per accedere a determinati canali commerciali (es. GDO).
  5. B2B: realizzazione di incontri BtoB, in presenza o virtuali, con operatori dei Paesi esteri target in Italia o all’estero, ovvero lo sviluppo di percorsi di incontri d’affari e B2B virtuali e individuazione di buyer/operatori internazionali.
  6. FIERE E CONVEGNI: partecipazione a fiere a carattere internazionale o convegni specialistici internazionali con finalità commerciale in modalità virtuale o in presenza in Italia o all’estero.
  7. MARKETING DIGITALE: realizzazione di attività di promozione attraverso uno o più canali digitali posizionamento sui motori di ricerca, vetrine digitali, social media marketing, digital advertising, SEO, SEM, DEM (direct e-mail marketing). Le attività devono essere realizzate in lingua estera.
  8. BUSINESS ONLINE: avvio e sviluppo di business online attraverso l’utilizzo e posizionamento su piattaforme/marketplace/sistemi di smart payment internazionali.
  9. SITO WEB AZIENDALE: progettazione, predisposizione, revisione, traduzione dei contenuti del sito Internet dell’impresa, ai fini dello sviluppo di attività di promozione a distanza.  
  10. MATERIALE PROMOZIONALE: potenziamento degli strumenti promozionali e di marketing in lingua straniera, compresa la progettazione, predisposizione, revisione, traduzione dei cataloghi/brochure/presentazioni aziendali- ad esclusione della stampa dei suddetti materiali.

I progetti saranno sottoposti ad una procedura valutativa e verrà stilata una graduatoria.

Si segnala  che al raggiungimento del doppio delle disponibilità della dotazione finanziaria,  Unioncamere Emlia-Romagna chiuderà lo sportello.

L’Area Consulenza per l’Internazionalizzazione di CNA Bologna, operativa da oltre 40 anni sulle tematiche dell’export, è a disposizione per affiancarvi nella valutazione e nella presentazione dei Vostri progetti, oltre che per l’assistenza su diversi servizi in collaborazione con propri partner specializzati.

Per informazioni, contattare lo 051.299500

C.F. 80040250377