Tour dei Canali di Bologna

Sabato 12 settembre ore 10:00

Durata: 2 ore

Costo riservato ai soci CNA: 13 € a persona auricolari inclusi (min. 15 persone) 

Ritrovo: Fontana del Nettuno

Bologna è una vera e propria città sull’acqua sospesa su una lunga rete di canali artificiali 
Il rapporto tra Bologna e l’acqua è molto antico: a partire dal XII secolo il Comune realizzò una serie di canali artificiali che si sviluppavano dalle acque del torrente Aposa e si intersecavano con i due canali collegati ai fiumi Reno e Savena creati anche loro per portare vie d’acqua dentro Bologna.
Questa copiosa disponibilità di acqua servì per creare l’energia necessaria ad alimentare l’artigianato manifatturiero: mulini, macine, concerie, filatoi, magli, gualchiere, oltre che per il trasporto di merci e persone. Tutta la zona compresa tra l’asse via Irnerio, via Dei Mille, via Riva di Reno, via Righi e via delle Moline conserva ancora in alcuni toponimi il ricordo della Bologna delle acque, a cominciare da via del Porto e in alcuni tratti lascia ammirare alcuni scorci dei canali scorrere tra i palazzi.
Con questa visita guidata si potrà scoprire quindi questo incredibile sistema di canali, porti e strutture, anche se oggi in gran parte nascosto. Sarà possibile capire come nei secoli il rapporto con i canali ha influenzato la storia di Bologna e il perché questa città sia così tanto legata all’acqua, anche se così lontana dal mare.

Visita guidata con guida specializzata.

PER INFORMAZIONI E ISCRIZIONI:
Paola Bichecchi cell. 389 1125599 
Daniela Degli Esposti cell. 349 4760630
Ivonne Gamberini cell. 329 6373843

CNA Pensionati Bologna tel. 051 299204 - pensionati@bo.cna.it

C.F. 80040250377