Emersione lavoro irregolare

Il Decreto Rilancio ha introdotto anche la possibilità di regolarizzare i lavoratori impiegati in agricoltura, cura della persona e lavoro domestico. Di seguito tutte le informazioni sulle procedure per la regolarizzazione, il supporto e la consulenza che Cna può dare ai datori di lavoro, il supporto che il patronato Epasa-Itaco può dare alle persone che intendono percorrere l’iter delle istanze di emersione.

Decreto-Legge n. 34/2020 (c.d. decreto “Rilancio”) - Emersione dei rapporti di lavoro irregolari, ex art. 103

Il Decreto-Legge n. 34 ha introdotto, con l’articolo 103, la possibilità di regolarizzare i lavoratori italiani, quelli comunitari, e quelli non comunitari, impiegati in modo specifico nei seguenti settori lavorativi: agricoltura, cura della persona e lavoro domestico.

Le procedure per la regolarizzazione sono essenzialmente due:

  1. la prima riguardante i datori di lavoro che vogliono regolarizzare un rapporto di lavoro irregolare, ancora in corso, con cittadini italiani, comunitari o stranieri;
  2. la seconda che riguarda, in modo specifico, la regolarizzazione di un rapporto di lavoro subordinato con cittadini stranieri presenti sul territorio nazionale anche se sprovvisti dal titolo di soggiorno in corso di validità;

Esiste inoltre la possibilità per i cittadini stranieri con permesso di soggiorno scaduto dal 31/10/2019 non rinnovato o convertito in altro titolo di soggiorno, di richiedere un permesso di soggiorno temporaneo (6mesi) al fine di trovare un’occupazione in Italia

Le istanze riferite ad entrambi i canali di regolarizzazione dovranno essere presentate dal 1 Giugno al 15 luglio 2020. 

Regolarizzazione dei Rapporti di Lavoro

I datori di lavoro italiani ovvero cittadini di uno stato membro dell’Unione europea, nonché cittadini stranieri in possesso di titolo di soggiorno possono presentare all’INPS l’istanza per dichiarare la sussistenza di un rapporto di lavoro subordinato irregolare con cittadini italiani o comunitari.

INPS ha pubblicato in merito una specifica circolare che individua i datori di lavoro destinatari della norma ed i requisiti reddituali che il datore di lavoro deve possedere per poter inoltrare l’istanza volta all’emersione di un rapporto di lavoro subordinato.

La sanatoria opera nei seguenti settori: 

a) agricoltura, allevamento e zootecnia, pesca e acquacoltura e attività connesse;

b) assistenza alla persona per se stessi o per componenti della propria famiglia, ancorché non conviventi, affetti da patologie o disabilità che ne limitino l'autosufficienza;

c) lavoro domestico di sostegno al bisogno familiare.

La domanda può essere presentata, esclusivamente in modalità telematica, tramite il servizio dedicato presente all’interno del portale dell’Istituto alla pagina www.inps.it, a decorrere dal 1° giugno 2020 e sino al 15 luglio 2020.

Cna Bologna, con i suoi Consulenti dell’Area Legislazione Lavoro dislocati in tutti gli uffici dell’Area Metropolitana, può intervenire a supporto del datore di lavoro.
Per info chiama l’ufficio Cna a te più comodo. Per visualizzare tutti gli uffici clicca qui>>>  

Regolarizzazione rapporti di lavoro con cittadini stranieri

I datori di lavoro italiani ovvero cittadini di uno stato membro dell’Unione europea, nonché cittadini non comunitari in possesso di permesso di soggiorno CE può presentare istanza di emersione per regolarizzare in cittadino straniero presente sul territorio italiano dal 8/03/2020 al fine di assumerlo. In questo modo si avrà la possibilità di ottenere un permesso di soggiorno per motivi di lavoro.

In questo caso il datore di lavoro presenta l’Istanza presso il SUI (Sportello Unico Immigrazione) di competenza.

Il cittadino straniero irregolare, titolare di un permesso di soggiorno scaduto dal 31/10/2019 che possa dimostrare di aver già lavorato nei settori:

  1. agricoltura, allevamento e zootecnica;
  2. assistenza e cura alla persona;
  3. lavori domestici; in possesso di permesso di soggiorno CE può presentare istanza di emersione per regolarizzare in cittadino straniero

Può richiedere il rilascio di un permesso di lavoro temporaneo (durata di 6 mesi)

Cna Bologna, attraverso il Patronato EPASA-ITACO può intervenire a supporto delle persone che intendono percorrere l’iter delle istanze di emersione
Per info e per prenotare il tuo appuntamento, telefona ai numeri 051/526014 oppure 051/526047.
C.F. 80040250377