7 Marzo: Scadenza Diritti SIAE

7 Marzo: Scadenza Diritti SIAE

7 Marzo: Scadenza Diritti SIAE

Per poter utilizzare legalmente radio e tv nei luoghi di lavoro, nei luoghi pubblici, nei pubblici esercizi, negli alberghi, luoghi di intrattenimento, mezzi di trasporto, ecc., oltre al pagamento del canone Rai occorre pagare alla SIAE (Società Italiana Autori Editori) i diritti d'autore. DIRITTI SIAE

La scadenza per il pagamento della SIAE è stata prorogata, causa maltempo, al 7 Marzo, come si legge in una nota. 

“Alla luce degli straordinari eventi metereologici che hanno interessato la penisola in concomitanza con le date di maggior afflusso agli uffici per la scadenza del termine di rinnovo degli abbonamenti di Musica d'Ambiente, è stato sospeso l’incasso di penali per ritardato pagamento e verranno comunque riconosciuti gli sconti associativi per i pagamenti effettuati fino alla data del prossimo 7 marzo compreso”. Tale sospensione avrà effetto sia allo sportello che online.”

I diritti SIAE sono dovuti a fronte di qualsiasi utilizzo di brani musicali, video o televisivi e rappresentano il "guadagno" dell'Artista che ha composto l'opera o realizzato il prodotto video o televisivo. Si pagano i diritti SIAE per le diffusioni audio‐visive effettuate con qualsivoglia mezzo (radio, mangianastri, CD, TV, cinema, filodiffusione, juke‐box, strumenti musicali e d'orchestra) in qualsiasi contesto (luoghi di lavoro, di ritrovo, luoghi pubblici, al chiuso, all'aperto, negozi, alberghi, ecc.).
I diritti SIAE si pagano anche per le Segreterie Telefoniche, ovviamente in presenza di sottofondo musicale.

La misura dei diritti SIAE è commisurata al luogo in cui avviene la diffusione e al mezzo utilizzato per tale diffusione.
Per il 2018 SIAE ha confermato le tariffe 2017 così come le percentuali di sconto.

Sugli importi dovuti, CNA ottiene per i propri associati delle percentuali di sconto variabili a seconda del tipo di attività:

  • Sconto 10% per “palestre e centri fitness” e “trattenimenti musicali senza ballo organizzati in locali aperti al pubblico”, animazione sulle spiagge
  • Sconto 15%: per “pubblici esercizi di somministrazione” (bar, ristoranti, pub, ecc.), alberghi, villaggi turistici, campeggi. Stabilimenti balneari
  • Sconto 25%: per “ambienti di lavoro chiusi al pubblico” e per “locali aperti al pubblico diversi dagli esercizi di somministrazione (es: acconciatori, estetisti, commercianti)
  • Sconto 25%: per le “attese telefoniche” e per “apparecchi installati su automezzi

Tale scontistica è riconosciuta a condizione che:

  • Il pagamento sia effettuato nei termini
  • Il pagamento sia effettuato dimostrando di essere associati a Cna per l’anno 2018 (o esibendo tessera associativa o utilizzando apposito modello da richiedere all’Area Economico Sindacale)

Se per il pagamento l’impresa riceverà bollettino MAV è opportuno verificare che siano stati applicati gli sconti previsti (il mancato ricevimento del MAV ovviamente non esonera dal pagamento nei termini!).
PER INDIVIDUARE L'UFFICIO SIAE COMPETENTE PER TERRITORIO ALLA RISCOSSIONE DEI DIRITTI S.I.A.E. VERIFICARE LA SEDE O L'UFFICIO MANDATARIO AL SITO WWW.SIAE.IT

Presso gli sportelli si potranno anche pagare i diritti relativi a SCF. Tale opzione riguarda esclusivamente i pubblici esercizi, gli acconciatori, gli estetisti, per i quali è previsto l’invio del relativo MAV da parte della SIAE stessa, in quanto per le altre attività (es. esercizi commerciali) sono previste altre modalità di pagamento.

Gli Uffici territoriali Cna sono a disposizione per fornire gli importi dovuti in base alla convenzione e l’eventuale modulistica. 
Ecco l'elenco degli uffici Cna cliccando qui >>>