Minerbio antitruffe anziani

Minerbio antitruffe anziani

Minerbio antitruffe anziani

Il Comune di Minerbio e le Organizzazioni Sindacali Confederali CGIL,CISL, UIL e dei Pensionati SPI, FNP, UILP e CNA Pensionati in prima linea per sostenere cittadini pensionati ultrasessantacinquenni vittime di furti e rapine.

Non solo prevenzione e monitoraggio costante di tutti gli episodi di microcriminalità che colpiscono la fascia più vulnerabile della popolazione, il Comune di Minerbio, insieme ai Sindacati firmatari, intraprende un altro impegno concreto a sostegno dei cittadini pensionati che abbiano subito furti e rapine.

L'impegno arriva grazie all'accordo tra l'amministrazione Comunale e le Organizzazioni Sindacali Confederali CGIL, CISL, UIL e dei Pensionati SPI, FNP, UILP E CNA Pensionati.

Per informazioni: Cna sede di Altedo - XXV 4/3
Ricevimento su appuntamento al numero 329 6373843
mail:  pensionati@bo.cna.it

Cna sede di Granarolo - via Repubblica 1 Ricevimento su appuntamento al numero 329 6373843 mail:  pensionati@bo.cna.it

L'accordo, firmato il 31/01 e che sarà valido fino al 31/12/2020, prevede l'erogazione di 100 euro per sinistro, elevati a 500 euro nel giorno del ritiro della pensione e un rimborso fino a un massimo di 300 euro per il ripristino di porte, serrature e finestre presso l'abitazione di residenza dell'anziano. Inoltre un rimborso forfettario per tutti gli apparecchi telefonici sottratti all'avente diritto, con un rimborso pari a  60 euro di sinistro all'anno.

Le tipologie di sinistri compresi in questo protocollo riguardano: scippi, rapine, estorsioni o truffe, furti con destrezza, furti conseguenti a infortuni o malori dell'anziano, furti con scasso e/o in presenza dell'anziano e dei suoi familiari avvenuti nell'abitazione principale di residenza dell'anziano.

Per la compilazione del modulo di segnalazione di richiesta del rimborso, i cittadini vittime di furti, scippi e rapine si dovranno rivolgere, entro un mese dalla data di denuncia, presso gli uffici dei Sindacati firmatari.

L'accordo - sottolinea il sindaco Roberta Bonori - è in linea con l'sttenzione che l'amministrazione riserva alle fasce più deboli. Minerbio non lascia nessuno da solo e questo accordo vuole dare supporto e sostegno alle persone che si trovano a vivere un'esperienza negativa e traumatica come lo è subire un furto, una rapina o una truffa.

Soddisfazione anche da parte dellAssessore alle Politiche sociali Catia Rambaldi, che sottolinea però come l:accordo non si sostituisca all'impegno  e alla lotta contro questo tipo di reati, ma si aggiunga alle scelte attuate in questi anni. Sono stati molti i provvedimenti già presi, dal potenziamento della videosorveglianza, all'installazione delle telecamere per il controllo dei principali varchi di accesso del territorio comunale e  alle diverse iniziative di informazione, che saranno riproposte nei prossimi mesi.

Due infatti gli incontri previsti  già nelle prossime settimane con gli anziani del territorio per proseguire il dialogo sulla prevenzione e sulla sicurezza, a cui parteciperanno anche le forze dell'ordine.