Tornano le visite a casa di Lucio

Tornano le visite a casa di Lucio

Tornano le visite a casa di Lucio

Tornano anche a settembre le visite guidate a Casa di Lucio ed è già un grande successo tra il pubblico che ha già acquistato molti biglietti per visitare la Casa Museo Dalla di via D’Azeglio e i percorsi musicali che ricordano la sua vita e la sua storia musicale.

Il primo tour è previsto venerdì 7 settembre per poi proseguire tutti i venerdì e i sabati del mese. Per questo ultimo mese di visite del 2018, a grande richiesta, sono state aggiunte due visite alla casa di Lucio Dalla tutti i sabati di settembre. Le giornate dedicate alla visita della Casa Museo di Lucio Dalla sono quindi venerdì e sabato con i seguenti orari: venerdì, primo turno ore 16:00, secondo turno ore 17:00, terzo turno ore 18:00, il sabato, primo turno 17:00, secondo turno 18:00. Il percorso musicale “Liutai, orchestre sinfoniche, canzone d’autore” è previsto il sabato alle ore 15:00 e ha come tappe la bottega di Bruno Stefanini Liutaio, il Teatro Comunale di Bologna e infine la Casa di Lucio Dalla. Il percorso “Da Jimi Hendrix a Lucio Dalla” è previsto il sabato alle ore 16:00 e ha come tappe il Kinki Club, lo studio Fonoprint e infine la Casa di Lucio Dalla.

I biglietti si possono prenotare fino ad esaurimento posti, al costo di 13,50€ per le visite guidate A Casa di Lucio e al costo di 23€ per i Percorsi nella Città della Musica. Sono previsti sconti per gli associati Cna. I biglietti sono prenotabili on line sul sito www.acasadilucio.it e nei punti vendita di Bologna Welcome (Piazza Maggiore 1/e).

“A Casa di Lucio nella Città della musica”, è un progetto promosso da Cna Bologna, col contributo della Camera di Commercio di Bologna, in collaborazione col Comune di Bologna e la Fondazione Lucio Dalla, l’organizzazione di Elastica. L’iniziativa rientra nel più ampio progetto di Cna “Bologna città Culturale e Creativa”.

“Cna Bologna è molto soddisfatta per il successo di questa iniziativa che fa riscoprire Bologna come città culturale e musicale. Non va infatti dimenticato – dichiara il Direttore Generale Cna Bologna, Cinzia Barbieri – che Bologna è stata nominata Città Unesco della Musica e per Cna è molto importante valorizzare anche questo settore culturale ed economico rappresentato dall’imprenditoria legata alla musica. In quest’ottica di valorizzazione turistica della città di Bologna, stiamo già iniziando a ragionare sulle proposte per i prossimi mesi”.